Una nuova religione fondamentalista è nata in occidente: quella della vaccinazione

L'ideologia della vaccinazione integrale e ripetuta nel tempo dai popoli è una specie di nuova religione con il proprio "Dio", i propri diretti subalterni (governi), i propri devoti, i propri poteri finanziari (case farmaceutiche), le proprie tecniche di propaganda (media) e le proprie bugie vergognose. Aprendo la via alla vaccinazione dei bambini e creando tra i cittadini delle forti discriminazioni per dei regimi così detti democratici, una violazione dei diritti umani, che si pensavano "inalienabili", viene perpetrata continuamente. Più di 1800 universitari, medici e professionisti sanitari mettono in guardia contro questa deriva e lo fanno tramite l'articolo sottostante (in francese) della "Tribune sur QG", che rappresenta un media libero da corruzione finanziaria e da giornalismo pilotato: https://qg.media/2021/12/12/tribune-une-nouvelle-religion-vaccinale-est-nee-en-occident/ . La vaccinazione sperimentale sta per essere autorizzata sui bambini dai 5 a 11 anni. I bambini sono molto meno contagiosi che gli adulti come lo dimostra questo studio dell'istituto Pasteur (https://www.eurosurveillance.org/content/10.2807/1560-7917.ES.2021.26.15.2001695 ) . I bambini vengono stigmatizzati come possibili untori per le persone deboli. Si è perso completamente il senso della vaccinazione. Questa situazione sta diventando ridicola. Non solo questi così detti vaccini non funzionano in quanto non impediscono il contagio e l’immunizzazione, ma la situazione è al suo parossismo quando le cavie non si pongono la domanda del perché farsi iniettare un farmaco sperimentale con una media di 3 - 4 iniezioni all'anno. Con quasi un anno di osservazione, la vaccinazione ha dimostrato la sua completa inefficace. E ora, dopo avere ammesso la totale inefficacia di questi vaccini, si vuole mettere a rischio la vita dei bambini? Ma vogliamo renderci conto dell'orrore criminale che sta avvenendo? Mi dispiace ammetterlo, ma i governi che permettono questa vaccinazione sperimentale non hanno a cuore la salute del proprio popolo. L'unico scopo di questi governi è portare avanti questa follia sperimentale. Voglio inoltre ricordare che le terapie sia farmacologiche, sia naturali esistono e hanno una grande efficacia. Tutti i miei pazienti affetti da COVID sono guariti e continuano a guarire. Chiaramente, non seguono i protocolli insensati di certi governi che favoriscono l'assunzione di paracetamolo e la vigila attesa in caso di positività al COVID. Non smetterò mai di ripeterlo. In caso di COVID, non va assolutamente assunto paracetamolo in quanto consumerà il glutatione naturalmente presente nell'organismo. È fondamentale nel combattere i virus naturalmente. Questi protocolli sono estremamente pericolosi. Ursula von der Leyen dovrebbe essere dimessa e incriminata per il suo obbiettivo a rendere la vaccinazione obbligatoria in Europa. Il marito della Signora von der Leyen dirige una ditta biotecnologica orientata verso le terapie genetiche. Lo stesso figlio lavora per la McKinsey & Company, multinazionale di consulenza strategica, leader mondiale. Questi governi, aiutati da giornalisti che non sanno nemmeno cosa significa la libertà di stampa, stanno portando avanti una propaganda di "conformazione". I cittadini dovrebbero ritrovarsi nelle decisioni dello Stato. Sarebbe questa la democrazia. In questo caso, è necessario dare ai cittadini l'illusione d'aver voluto questi atti statali, di esserne responsabili, essere pronti a difenderli e riuscire a portarli a termine. Per poter portare avanti questa propaganda, lo stato utilizza la paura del popolo. Prima della trovata del vaccino, i governi negavano le varianti, per poi utilizzarle per alimentare la paura. Ogni nuova variante impaurisce maggiormente il cittadino, giustificando nuove misure. In effetti, una di queste misure sono i continui richiami vaccinali, malgrado che l'obbiettivo primario della vaccinazione è creare le cellule della memoria, cosa che non avviene con questi vaccini. Si è attribuita ogni morte alla COVID-19, invece d'imputarle sulla crescita esponenziale di malattie croniche come l'obesità, il diabete, l'insufficienza respiratoria, l'insufficienza cardiaca,... e d'altro canto i non finanziamenti a letti supplementari in terapia intensiva negli ospedali pubblici. La propaganda si è perseguita con i titoli dei camici bianchi. È molto semplice, si chiamano personaggi che mettono in avanti un titolo o un mandato conferito da un'autorità (sanitaria ancora meglio), beneficiando così di una credibilità, provocando così nel pubblico un'adesione a queste loro idee, argomenti o azioni. In questi due anni, sono sbocciati sulle platee televisive e nei giornali questi virologi (Burioni, Bassetti,...) che hanno l'unico difetto di contraddirsi molto spesso e non mettendo avanti i principi basilari della fisiopatologia. Intervengono su argomenti di cui non hanno conoscenza a sufficienza. Utilizzano in maniera convincenti paroloni scientifici per annebbiare il lettore/ascoltatore. I loro discorsi è visto dai non addetti ai lavori come un opinione superiore, soprattutto se invitati in televisione in maniera regolare. Ovviamente, prima di procedere alla diffusione dei loro autorevoli pareri, i conflitti d'interesse con le case farmaceutiche vanno nascosti. Lo stato, nel suo perseguimento della propaganda, mette il popolo di fronte a delle false scelte, di cui conosce già l'esito: vaccinati o confinati? Vaccinati o mascherati? Vaccinati, guariti o morti? La storia era già scritta in anticipo per chi sa riconoscerla. Si utilizzano delle scelte truccate per spiegare dei sacrifici o per annunciare delle misure drastiche. Ovviamente, non è raro utilizzare in questi casi espressioni preoccupanti in quanto l'obiettivo è mostrare l'esistenza di una soluzione al fine di prevenire una catastrofe. Il primo ministro, il consigliere federale o il presidente della repubblica deve allora imporre nel suo ruolo di salvatore altruista misure anticostituzionali per salvaguardare la sicurezza. Tutto questo porta a dittatura. Chi non ha sentito parlare della rana nella pentola? Mettete una rana nell'acqua bollente. Questa salterà fuori in un attimo per salvarsi. Ora mettete la stessa rana nella pentola d'acqua fredda, portando piano piano ad ebollizione l'acqua. La rana sarà intorpidita e finirà per morire in quell'acqua senza nemmeno accorgersene. I governi utilizzano queste tecniche. Le stanno utilizzando per la vaccinazione, portando avanti i loro piani diabolici. La vaccinazione era prima destinata alle persone anziane e ai professionisti sanitari. Poi, è stata allargata a fasce di età inferiori, prima di passare ai adolescenti e ora ai bambini. Questa così-detta pandemia non ha mai minacciato persone al di sotto dei 60 anni. I bambini non rischiano assolutamente nulla. Ad esempio, in Francia, le persone al di sotto dei 25 anni hanno conosciuto una mortalità inferiore nel 2020 e 2021 in confronto al 2019 ( https://www.insee.fr/fr/statistiques/4923977?sommaire=4487854 ). La fascia d'età tra 25 e 49 anni non hanno mostrato nessuna differenza. Tra il 1° giugno 2021 e l'8 novembre 2021, non c'è sovra-mortalità nemmeno tra i 50 - 64 anni. I continui bollettini di guerra che ci annunciano quanti positivi sono stati registrati giornalmente non sono giustificati. La stragrande maggioranza delle persone portatrice di questo virus è asintomatica e dunque non contagiosa. Le ospedalizzazioni e i decessi aumentano certamente lentamente, ma è così ogni inverno. I dati ripresi in questo link ( https://journals.sagepub.com/doi/10.1177/0962280206071639 ) che registra dal 1984 la conseguenza della malattie infettive dovute alla stagione invernale mostrano addirittura anni in cui c'erano molto più morti legati all'influenza stagionale. Questo ci porta a un'altra conclusione. La COVID-19 è dunque meno letale di altre influenze. Questo significa che tutte le misure prese (lock-down, mascherini, chiusure,...) non sono giustificabili, ad iniziare dalla vaccinazione. La vaccinazione con obbiettivo del 100 % di persone vaccinate non cambierà nulla alla dinamica delle epidemie successive provocate dalle varianti. Inoltre la variante sudafricana Omicron è meno pericolosa delle precedenti. Il salvataggio attraverso la vaccinazione è un mito. La realtà è visibile. La vaccinazione non arresta e non arresterà la propagazione dell'epidemia. Non lo dico io, ma i foglietti illustrativi dei vaccini Moderna e Pfizer. Come ogni ideologia religiosa o laica, la vaccinazione integrale è una struttura rigida e cieca a ogni effetto perverso. È anche sorda ad ogni rimessa in questione. È vietato parlare di effetti avversi gravi e la non-correlazione è diventato la regola. Purtroppo, gli effetti avversi, anche gravi ci sono. La realtà, la clinica lo dimostrano. Non si potrà continuare a mentire. La verità sta venendo a galla anche perché l'argomentazione di chi ha giurato fedeltà a questa nuova religione sta prendendo acqua da tutte le parti. L'argomentazione non era attendibile inizialmente. Ma ora sta diventando atrocemente ridicola. Diversi paesi scandinavi e il Giappone hanno rinunciato per questo motivo alla vaccinazione ai bambini al di sotto dei 12 anni. Quest'ideologia industriale della vaccinazione integrale funziona come le religioni in tempo di crisi. I suoi "preti" e oratori monopolizzano la parola nei media più che mai. C'è anche un inquisizione mediatica che discredita chi non la pensa secondo la narrazione ufficiale. Vorrebbe vedere chi si oppone, come il sottoscritto, bruciare sul rogo, come si faceva con gli stregoni e le streghe. I non-vaccinati sono stati accusati di ogni peccato e vengono emarginati come appestati o chi affetto di Lebbra, senza parlare dei malati di AIDS che erano inizialmente discriminati. Jean-Marie Le Pen, politico francese, voleva nei primi anni 80 aprire per lo loro dei "sanatorium", rinchiudendoli. I non-vaccinati sono destinati alla stessa fine?


N. M. V.




54 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti