Che ruolo ha l'alimentazione?

Alimentazione vegetariana, alimentazione vegana, alimentazione macrobiotica, alimentazione kousminiana, alimentazione in base al gruppo sanguigno, digiuno,...

Dalla notte dei tempi, si è sempre parlato di alimentazione, di alimenti che fanno bene, alimenti che si pensavano facessero bene, alimenti che fanno male o ancora alimenti che si pensava facessero male invece fanno bene. Insomma, ce n'è per tutti i gusti e per ogni corrente di pensiero.


In studio, lavoro parecchio con l'alimentazione. Chi mi ha consultato, si è sicuramente visto rimettere una lista con degli alimenti consigliati e alimenti sconsigliati. Non una lista consegnata riportava gli stessi alimenti di un'altra lista. Questo per quale motivo? Molto semplice. Prima di tutto, in base alla sindrome di medicina tradizionale cinese, tanti alimenti vanno consigliati e altri assolutamente no, in quanto peggiorerebbero un quadro già compromesso. In seguito in base al test kinesiologico, vado a testare le intolleranze alimentari e quali super alimento potrebbe migliorare uno stato di salute.


Non pensavate che l'alimentazione avesse un effetto così radicale sulla salute? Vi posso assicurare di si. Non serve a nulla curare patologie, anche gravi (tumori, malattie autoimmune, patologie degenerative,...) con la stimolazione di punti d'agopuntura, con la fitoterapia o con altri metodi naturali o allopatici se non si porta un'attenzione particolare sulla propria alimentazione. Il riequilibrio sarà solo momentaneo dopo le terapie se l'alimentazione non viene presa in considerazione.


Spesso, mi si chiede da dove potere iniziare per cambiare l'alimentazione. Va fatta una premessa: una delle cose più difficili da cambiare è proprio l'alimentazione in quanto si va a toccare l'intimo della persona con la propria educazione, la propria cultura, il proprio amore per i genitori/marito/moglie. S'inizia dalle cose semplici, leggendo le etichette al supermercato, evitando quei alimenti con i conservanti (E... seguita da un numero a tre ciffre) in quanto cancerogeni se assunti troppe volte, favorendo la frutta e verdura fresca (non congelata) di stagione e possibilmente ottenuta senza pesticidi che vanno ad avere degli effetti dannosi sul nostro sistema endocrino. Si cercherà di limitare il caffè, i nervini, le bevande gasate e zuccherate, i dolcificanti, la margarina, i piatti pronti.


La verdura va riscoperta ed è ancora più sana della frutta che in certe persone può essere dannosa in quanto troppo ricca di fruttosio. Consiglio i succhi di verdura, soprattutto in questo periodo estivo. Ma attenzione non quelli comprati, va rispolverato il vostro vecchio estrattore con la verdura comprata dal contadino.


Non tutti sono vegani o vegetariani e non sono dell'avviso di eliminare la carne, ma di limitarla. Massimo una volta alla settimana. È importante anch'essa di prenderla dal vostro macellaio di fiducia. Animali cresciuti senza farine animali, all'aperto, senza lo stress della morte.

L'alimento va considerato nel suo insieme. Non solo da un punto biologico ma anche da un punto di vista energetico. Una carota tagliata a pezzettini e congelata non avrà più nessun nutrimento. Una carota appena raccolta avrà tutte le vitamine ancora attive e sarà energeticamente ben diversa alla carota congelata che è un cibo morto.


Una buona alimentazione allontanerà il medico e vi offrirà una qualità di vita imparagonabile facendovi godere di buona salute e fino a un'età più che avanzata.


N.M.V


7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti