L'olio essenziale di rosa (Rosa damascena)

L'olio essenziale di Rosa damascena è molto raro. Viene ricavato dai petali di rose. In genere, questi vengono raccolti a mano all'alba per avere il massimo potere energetico. Per ottenere una goccia di olio essenziale, servono sessanta rose. Questo fa sì, assieme alla lavorazione, che si tratti di un olio essenziale costoso. Diffidate da prezzi troppo concorrenziali, in quanto significherebbe che la purezza dell'olio non è come ci si aspetterebbe. Molto spesso, viene adulterato con l'olio essenziale di Geranio. Ottimo olio, anch'esso, con un profumo simile, ma che non svolge la stessa azione. Per verificarne la qualità, si può mettere in frigo. Qualora diventasse un po' gelatinoso, allora siamo in presenza di un ottimo olio che non è stato allungato con solventi o con altri oli essenziali. Si potrebbe dire che le caratteristiche dell'olio essenziale di rosa si riportano direttamente al divino, alla figura dell'Angelo custode. Si combina bene con altri oli essenziali o oli vegetali, ma prima di farlo, consiglio d'affidarsi agli addetti ai lavori in quanto non lega con tutti e la sua "supremazia" potrebbe non gradire una miscela azzardata. Spesso, viene dipinto come un olio tipicamente femminile ma va bene anche sull'archetipo maschile. Svolge un ottimo lavoro sull'oligospermia. È direttamente connesso con il cuore fisico per problematiche cardiache (aritmia, infarto,...). Molto utile in prevenzione, ma anche in fase acuta o dopo un infarto per esempio. Ha un azione anche sul DNA, sia a livello fisico, sia a livello energetico. Si possono essere forti reazioni dunque anche in questo caso, affidatevi agli esperti per prepararvi una soluzione. È uno dei migliori antiossidanti esistenti con una buona azione anti-vecchiamento. Ottima azione anche in caso di asma, di forte allergia, di endometriosi, d'obesità o di emicrania. Metto tuttavia sempre in guardia sul suo utilizzo. Va utilizzato con rispetto per la sua rarità. Sento spesso chi lo utilizza come antirughe. Non va mai utilizzata in maniera inconsapevole. Con la sua azione diretta sul patrimonio genetico, potrebbe apprezzare poco un utilizzo sconsiderato. Ha al suo interno gli eteri che non ci appartengono... Permette di ritrovare la propria scintilla divina. È poco incline alla superficialità e come tale va usato di conseguenza. È un richiamo per l'anima, fa ritrovare l'amore incondizionato. In caso di lutto importante, ecco che la rosa diventa un'alleata perfetta. Un suo utilizzo inappropriato avrebbe gravi conseguenze. Non dimentichiamoci che le rose hanno le spine e sanno difendersi. Per l'utilizzo, la posologia, le quantità, rimango a disposizione. Sconsiglio fortemente il fai da te, in quanto va spesso a interagire con altri cofattori intorno a noi con conseguenze anche gravi.


N.M.V.




5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti