Loretta Bolgan mette in guardia: "Tumori fulminanti gernerati anche 5 a 10 giorni dopo l'iniezione"

Allego un video molto interessante, di corta durata della Dr.ssa Loretta Bolgan.


Spiega in maniera dettagliata i diversi vaccini anti-COVID e i vaccini tradizionali per malattie esantematiche ad esempio.


È molto interessante in quanto mette l'accento sulla proteina Spike e i relativi danni provocati da tutti i vaccini anti-COVID (Astra Zeneka, Johnson and Johnson, Sputnik, Pfizer, Moderna).


Questi vaccini provocano interferenze geniche con lo sviluppo di tumori anche pochi giorni dopo l'iniezione.


Quando una persona viene a mancare dopo l'iniezione del vaccino, viene detto che non c'è correlazione, anche se ciò significa che non si sa. Danno per scontato la non-causa del vaccino. Tuttavia, dovrebbe essere proprio il ragionamento inverso: finché non è dimostrato che la persona sia deceduta per un altro fattore, si deve imputare la morte al vaccino, con la problematiche che queste casistiche non vengano annunciate. Le autopsie vengono negate, unico metodo per capire se nei tessuti sia presente la proteina spike. È ormai assodato che la proteina spike sia un veleno. Porta infiammazione, trombosi, tumori, malattie autoimmune,...


Inoltre, mette l'accento sul danno ambientale della proteina spike. Ci preoccupiamo dell'energia sostenibile. Faremo meglio a preoccuparci delle quantità abnorme di proteine spike che stiamo rilasciando su animali, essere umani e ambiente con un ritorno, a mio avviso, poco incoraggiante. Madre natura manderà la fattura anche per questo.


Buona visione.


N. M. V.


https://www.fcom.it/conferenza-loretta-bolgan/




1,017 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti